I primi 40 anni degli Hp Labs

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Oggi gli Hp Labs, che contribuiscono a creare le strategie a medio e lungo
termine del colosso dell’informatica, si occupano di ricerca avanzata per
applicazioni future e di tecnologie innovative che possono creare nuovi filoni
di business.

La storia di Hewlett Packard, iniziata nel 1939 quando Bill Hewlette Dave Packard realizzarono il primo oscillatore audio utilizzato dalla Disney nel film Fantasia, nell’arco di quasi 70 anni è sempre stata contraddistinta da una continua innovazione tecnologica. Per evitare che l’azienda si appiattisse nelle sole attività di routine,nel 1966 gli stessi fondatori costituirono il primo nucleo degli Hp Labs con la missione di occuparsi dell’esplorazione e dello sviluppo delle tecnologie avanzate.
Nel corso di 40 anni di vita, gli Hp Labs sono cresciuti, hanno realizzato alcune pietre miliari nella storia delle tecnologie elettroniche e si sono conquistati un posto di primo piano nell’Olimpo dellaricerca elettronica accanto ai Bell Labs,agli Ibm Labs e al Parc (Palo Alto ResarchCenter) Xerox.
Phil Stenton, Manager del Technology &Lifestyle Integration Department degli Hp Research Laboratories di Bristol, racconta?negli anni 60, gli Hp Labs hanno sviluppato la prima calcolatrice scientificata scabile. Negli anni 80 furono introdotte le ink jet printer. Negli anni 90 i labs furono potenziati con ricercatori provenienti dalla Digital Equipment Corporation(Dec) e da Compaq, che portò il knowhow relativo ai Pda. A partire dal 2001 gli Hp Labs collaborano con Dream Worksper sviluppare l’innovativo servizio di Utility Computing per il rendering remoto delle animazioni Utility Rendering Service(Urs), utilizzato per realizzare l’animazione di vari film, tra cui Shrek2 (2004),nonché il sistema di collaboration VirtualStudio Collaboration (Vsc), per connettere team dispersi geograficamente. Il servizio Urs per Shrek2 fu implementato dai ricercatori degli Hp Labs di Palo Altousando una server farm con 1.000 sistemi industry-standard, collegati con i data center degli studios di DreamWorks Animation per fornire l’enorme potenza di calcolo necessaria per il montaggio delle animazioni. Gli Hp Labs di Bristol, aperti nel 1983, sono centri di eccellenza in vari campi come: utility computing, computer security, semantic Web, crittografia quantica e digital imaging, sviluppano tecnologie per display, media, publishing e mobilità, e hanno contribuito allo sviluppo delle tecnologie su cui si fonda la Adaptive Enterprise Hp?.
Oggi gli Hp Labs, che contribuiscono a creare le strategie a medio e lungo termine del colosso dell’informatica, si occupano di ricerca avanzata per applicazioni future e di tecnologie innovative che possono creare nuovi filoni di business,come per esempio il wearable com-puting. Sono un’organizzazione indipendente dalle divisioni operative, costituite da circa 600 persone, la maggior parte delle quali operano nel laboratorio di Palo Alto (California), di Bristol (150addetti) e in centri più piccoli situati a Israele, in India, in Cina e in Giappone.
Gli Hp Labs assorbono il 5% dei 3,5 miliardi di dollari che Hp spende annualmente in R&D: il rimanente 95% va alle divisioni operative, per sviluppare nuovi prodotti e servizi secondo una normale logica di evoluzione dell’offerta.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore