Freescale sigla accordo con Ibm per i chip

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Le due società lavoreranno allo sviluppo della tecnologia per la produzione a
45 nanometri

Freescale Semiconductor, società che una volta rappresentava la divisione microprocessori di Motorola e che recentemente ha abbandonato l’alleanza Crolles2 alla quale partecipava insieme ad altri produttori di chip tra cui anche St Microelectronics, stringe un accordo di collaborazione con Ibm. La società, infatti, parteciperà allo sviluppo della tecnologia per la produzione di chip a 45 nanometri. In base all’accordo Freescale potrà anche produrre i suoi microprocessori presso le fabbriche di Ibm.

È interessante come l’annuncio dell’accordo con Freescale allunghi la già nutrita lista di collaborazioni che Ibm ha sul fronte dei microprocessori con quasi tutti gli altri principali produttori, tra cui: Advanced Micro Device (Amd), Sony, Toshiba, Infineon e Chartered Semiconductor. Queste alleanze hanno ognuna una valenza specifica ma è tra loro minimo comune denominatore l’esigenza di continuare a operare sul mercato consapevoli che gli investimenti per sostenere l’evoluzione tecnologica sono sempre più consistenti: per costruire un nuovo impianto di produzione, per esempio, sono necessari almeno tre miliardi di dollari.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore