Ecco il superserver di Amd

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

La società ha presentato il sistema teraflops in a box

Amd compie un passo importante sul fronte del supercomputing con la dimostrazione del sistema denominato ?teraflops in a box’. La novità è che Amd è riuscita a mettere a punto un unico sistema che, utilizzando una versione standard del sistema operativo Microsoft Windows Xp, ha dimostrato di essere in grado di superare la barriera del trilione di operazioni per secondo, un teraflops appunto. Questo risultato è stato ottenuto utilizzando i microchip Amd Opteron dual core unito a due processori di nuova generazione Amd R600 stream processor che sfruttano il concetto di multiply add calculation (Madd). Il sistema di Amd è in grado di offrire una potenzialità di calcolo dieci volte superiore rispetto a quella dei server più potenti oggi disponibili, con l’esclusione dei supercalcolatori, che si fermano a velocità nell’ordine dei cento miliardi di calcoli al secondo.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore