Ecco il chip Gps-Bluetooth

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Lo ha messo a punto la società britannica Csr

Grandi manovre per la società britannica Csr, tra i principali fornitori mondiali di chip Bluetooth destinati soprattutto ai produttori di telefonini.

Csr, infatti, ha messo a punto il primo prototipo di un chip che integra le funzionalità Bluetooth e quelle Gps per il posizionamento e la navigazione assistita dai satelliti. Il chip si propone di rendere più semplice per i costruttori di terminali portatili l’integrazione delle funzionalità Gps ed è frutto di due acquisizioni che Csr ha compiuto: la svedese NordNav acquistata al prezzo di 40 milioni di dollari e la britannica Cambridge Positioning Systems che invece è costata 35 milioni di dollari.

Secondo quanto riportato da una nota della società il nuovo chip non solo integrerà le due funzionalità offrendo maggiore integrazione e risparmi energetici ma sarà più preciso dei tradizionali Gps oltre, e questa forse la novità principale, a poter operare anche all’interno di edifici.

Con questo annuncio Csr dimostra di non avere risentito più di tanto delle accuse a riguardo di possibili violazioni del brevetto che copre la tecnologia Bluetooth.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore