Ebay fa gola alle Pmi

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Cresce la presenza sul sito di aste online delle piccole realtà. Circa mille imprenditori di piccole e medie imprese ha lasciato la propria occupazione per potersi dedicare a tempo pieno alla nuova attività

Un’indagine condotta da Reserch International per conto di eBay ha rilevato che all’interno della Community la presenza delle Pmi italiane sta crescendo a tassi record: oltre il 223% in più rispetto al 2006. L’analisi stima che circa 4.500 imprese individuali e 2.000 Pmi con dipendenti reputano le vendite su eBay la loro prima o seconda fonte di ricavi. Il 17% dei proprietari delle Pmi presenti sul sito di aste online (circa 1.000 persone) ha addirittura lasciato la propria occupazione per potersi dedicare a tempo pieno alla nuova attività imprenditoriale.

La transizione è stata relativamente semplice perché dedicarsi a eBay non ha comportato alcuna esigenza di modificare o adattare il proprio lavoro per almeno 2.200 proprietari di piccole e medie imprese (38%). E anche quando si è presentata l’esigenza di una qualche modifica (per circa 2.000 proprietari – 34%) si è trattato comunque di un adattamento parziale.

Nella maggioranza degli intervistati, le imprese con dipendenti impiegano 1 o 2 persone per gestire l’attività di vendita (in totale 2.000 dipendenti). I risultati indicano inoltre l’impatto positivo dell’e-commerce sull’occupazione nelle Pmi: oltre ai 2.000 collaboratori che vengono già impiegati dalle imprese con dipendenti per supportare l’attività di vendita su eBay, circa il 33% delle 4.500 imprese individuali prevede di assumere personale nei prossimi due anni.

L’indagine evidenzia anche una serie di vantaggi che l’attività di vendita su eBay porta ai venditori: aumento dei volumi di vendita (per il 47%), raggiungimento di acquirenti internazionali (per il 43%), miglioramento della redditività (per il 27%).

Tra le categorie di vendita maggiormente rappresentate dagli imprenditori intervistati spiccano Audio/Tv/Elettronica (il 21%), informatica e palmari (il 20%), abbigliamento e accessori (il 17%) e Auto/moto/scooter (il 17%).

“Questa indagine – ha affermato Leonardo Costa, Responsabile Area Venditori eBay.it – conferma che eBay rappresenta un’opportunità per le Pmi italiane che desiderano aumentare il fatturato o rivolgersi ad acquirenti internazionali”

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore