Con ChangePoint 12 il decision making diventa dinamico e trasversale

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Compuware cerca di mantenere la posizione di rilievo acquisita nel campo del
Ppm, proponendo un nuovo approccio all’It governance.

Compuware ha acquisito ChangePoint tre anni fa e da allora ha rilasciato due importanti aggiornamenti di quella che a tutti gli effetti costituisce la suite per il governance dei sistemi informativi. Il prodotto si posiziona nel mercato del Project & Portfolio Management (Ppm) che, secondo Gartner, nel 2006 ha movimentato un giro di affari pari a 946 milioni di dollari. Rispetto ai competitor, cioé Clarity di Ca o PPm di Hp, Compuware ha cercato di distinguersi offrendo una piattaforma completa, capace di gestire ogni tipo di esigenza It: pianificazione, project management, sviluppo applicativo o operativo.

Oggi la società rilancia Changepoint versione 12, che rende ancora più dinamico il decision making dei responsabili It, consentendo di mettere insieme diversi scenari di lavoro per decidere come organizzarne l’impostazione a supporto dell’opertività aziendale sotto ogni profilo funzionale e procedurale. I nuovi piani d’azione sono analizzati attraverso una nuova interfaccia grafica che fa una comparazione tra divrse modlità rappresentative, consentendo di capire meglio cosa succede al business in un determinato momento.

Compuware ha integrato anche un nuovo componente, chiamato Client Portal, che permette alla direzione aziendale di partecipare al processo di ingegnerizzazione del business inserendo presentazioni, casi di studio o presentando istanze di cambiamento o nuove richieste aggiuntive. Changepoint 12 potenzia le mansioni fondamentali relative alla gestione delle risorse: l’organizzazione It da un lato può identificare l’interdipendenza tra progetti diversi e automatizzare certe azioni una volta efettuato il cambiamento e, dall’altro, consente di allocare le risorse su diverse tipologie di mansioni, migliorando così l’efficienza.

Sottolineando il potenziale connesso a ChangePoint 12, consiglio di Gartner è che la forza vendita di Compuware dovrebbe adottare e fare proprio un prodotto per lei nuovo e poco familiare, dimenticando l’approccio da box mover.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore