Cognos passa a Ibm per 5 miliardi di dollari

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Lo specialista canadese di business intelligence finirà sotto il controllo del gigante americano entro il primo trimestre 2008.

Addio alla business intelligence, almeno per come l’abbiamo conosciuta fino a oggi. Un mercato in mano ad alcuni specialisti, cresciuti organicamente nel tempo sull’onda di una domanda che aveva dato loro ragione e con acquisizioni mirate per complementare i prodotti principali. I tre più importanti attori di questo mercato sono oggi controllati da altrettanti giganti del software. Dopo le operazioni Oracle-Hyperion e Sap-Business Objects, ora è toccato a Cognos, acquisita da Ibm sulla base di un’Opa amichevole del valore complessivo di circa 5 miliardi di dollari, ovvero 58 dollari per azione. La transazione dovrebbe essere finalizzata nel primo trimestre 2008.

Nell’attuale contesto di consolidamento del mercato del software enterprise, questa nuova acquisizione non costituisce in sé una sorpresa, anche perché le due società interessate avevano una partnership di lunga durata (una quindicina d’anni), tanto da lanciare un’offerta congiunta nel febbraio 2006. In pratica, Ibm forniva servizi in hosting ai clienti che sceglievano la business intelligence di Cognos.

La società canadese occupa circa quattromila persone nel mondo. I prodotti di punta sono Cognos 8 Business Intelligence, Performance Applications (gestione delle prestazioni) e Workforce Performance (gestione delle risorse umane). Questa offerta andrà a completare, con il client front-end, una gamma che già comprende il trasporto di informazioni e qualità dei dati di Ascential e il database Db2.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore