Citrix : 30% in Italia

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Aldo Rimondo country manager di Citrix. Mercati verticali, enterprise, Pmi
sono le priorità

Citrix offre alle aziende le sue soluzioni di virtualizzazione orientate alle applicazioni proponendo ai suoi clienti un obiettivo preciso. Per Aldo Rimondo, che ha assunto da poco la carica di country manager della società per l’Italia, se la tecnologia Citrix riesce a distinguere logicamente tra il luogo fisico in cui le applicazioni sono utilizzate da quello finale in cui sono eseguite allora si apre per le aziende la prospettiva di poter spostare dinamicamente il lavoro nel posto più adatto senza compromettere prestazioni, sicurezza o costi operativi.

In Citrix dichiarano ciò fattibile se si realizza un’infrastruttura It in grado di adattarsi a qualsiasi scenario di accesso alle informazioni aziendali. La consegna all’utenza di dati e applicazioni avverrà nel momento e nel formato più adatto senza compromessi di sicurezza. I medesimi dati devono essere disponibili su Pc, Pda, thin client e con ogni mezzo di trasmissione e collegamento.
Per fare questo Citrix ha realizzato un portafoglio di prodotti di virtualizzazione di applicazioni e di servizi di rete.

La società è arrivata lo scorso anno a superare il fatturato di 1 miliardo di dollari e si è guadagnata le lealtà della clientela e la posizione più alta nella tradizionali ricerche sui vendor considerati strategici dai Cio. La strategia di crescita della società si è sviluppata nel tempo con la scelta di partnership vitali con Hp , Ibm, Microsoft e Sap e con una politica di acquisizioni mirate nel tempo.
L’offerta si realizza ora con un tridente composto da Netscaler (load balancing e ottimizzazione delle applicazioni web), di cui Google fa grande uso, da Presentation Server per la virtualizzazione e il flusso delle applicazioni Windows e da Desktop Server per la realizzazione di ambienti virtuali sul client dell’utente.

Rimondo riceve in consegna una filiale che opera con 3300 clienti per un installato di 240 mila utenti e con un tasso di penetrazione del 70% presso le grandi utenze. Il fatturato italiano del 2006 ha mantenuto un tasso di crescita del 30% rispetto all’anno precedente. Spiega Rimondo, ? quest’anno l’espansione avverrà nelle aree adiacenti o di convergenza tecnologica?. Sviluppi per Citrix ci saranno anche sui canali del networking e della sicurezza.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore