Brix Networks sorveglia l’IpTv

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

Per i provider di servizi su Ip, dalla voce alla Tv, arriva Brix anche in
Italia

In tema di televisione via Ip la gestione e la distribuzione di servizi video in broadcasting oppure on demand si stanno per rivelare come un territorio inesplorato per carrier e service provider. Non si tratta solo di contenuti da far girare sulle nuove reti convergenti rese possibili dal full Ip, quanto di risolvere particolari problemi tecnici che vanno dalla estrema necessità di banda richiesta dall’IpTv , alla fatturazione, alla convivenza, da un lato con altri servizi che convergono verso l’Ip– il più noto e ormai tradizionale è la voce– e dall’altro con la tradizionale , ma estremamente affidabile infrastruttura Tdm.

E’ in generale il grande tema , molto dibattuto anche in Italia, con Telecom Italia e Fastweb in primo piano, delle reti Ngn di seconda generazione e degli investimenti necessari a realizzarle. L’altro lato della medaglia è costituito dall’utente che si aspetta di godere di contenuti televisivi di alto livello qualitativo , soprattutto da quando nel mondo della Tv su Ip sta affaccciandosi anche l’alta definizione, resa possibile dai set top box di nuova generazione e dalla larga disponibilità di banda. Il rischio per i provider è la perdita dell’abbonato o la mancata vendita di nuovi servizi su Ip. Questi elementi di sensibilità che coinvolgono i servizi su Ip , sia televisivi che di voce, comportano per il provider la necessità di assicurare una qualità del servizio di tipo end to end cominciando dal centro per procedere verso la rete e il set top box finale a casa dell’utente.

E’ un mercato non di poco conto se fanno fede alcune stime di Gartner che indicano in un numero superiore ai 50 milioni gli abbonati all’IpTv entro la fine di questo decennio. Si tratta, come spiega a Network NewsJohn Burnham, vice president di Brix Networks, di dotarsi di un sistema di intelligence e di monitoraggio che fornisca al provid er un cruscotto completo di indicatori chiave in grado di tenere sotto controllo i livelli di servizio (Sla) e il livello di qualità ( Quality of Experience) vissuto dall’abbonato al servizio: ? Una soluzione efficace di monitoraggio in tempo reale e tramite simulazioni , permette ai service provider di identificare in modo istantaneo in quale punto geografico della rete di distruzione del segnale si stanno verificando i problemi e di risolverli prima che sia in grado di compromettere la qualità del servizio?.

Brix Networks è una società americana che produce software e appliance per le gestione delle telefonate e della voce su Ip e opera sul mercato anche attraverso partnership con i principali produttori di apparati per carrier e provider, come Alcatel-Lucent, Juniper, Motorola , Linksys. Dopo essersi assicurata negli Usa e in Europa una serie di grandi operatori, Brix sta rivolgendo la sua attenzione anche al mercato del sud Europa, in particolare in Spagna e Italia, dove i due incumbent, Telefonica e Telecom Italia, sono alle prese con i programmi di investimento nelle reti di nuova generazione full Ip.
La tecnologia offerta da Brix si sta evolvendo verso una nuova famiglia di soluzioni a 10 Giga che tiene conto anche delle esigenze degli operatori di far passare i loro servizi da Tdm a Mpls e per assicurare qualità del servizio sulle reti Ip. I sistemi Brix 4100 puntano ad assicurare la qualità del servizio con un’efficacia carrier grade e la possibilità di scalare fino a un trhoughput di 10 Giga e tenere sotto controllo ogni servizio su Ip , dalla Tv alla voce a Mpls. Nel tenere sotto controllo diversi indicatori chiave per ognuno di questi servizi il sistema di Brix consente anche di effettuare correlazioni sia sui parametri di rete sia su altre metriche che attraverso il terminale a casa dell’utente finale permettono di tener conto anche della qualità percepita dallo spettatore.
Si tratta di lavorare con appliance presso i principali nodi di rete e con agenti su set top box o terminali.

Per chi vuole fare una verifica personale della qualità del servizio e della banda offerta dal proprio provider, ad esempio in riferimento alla voce su Ip, Burnham segnala il sito di Brix Networks all’indirizzo www.testyourvoip.com.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore