Amentra, l’ultima acquisizione di Red Hat

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

La società specializzata nella consulenza porta competenze Soa utili per rafforzare l’offerta JBoss

Amentra, system integrator e specialista sul fronte delle Soa è stato comperato per una cifra non dichiarata dalla Casa del Cappello Rosso. L’obiettivo sotteso all’acquisizione è quello di mantenerne la sua indipendenza operativa facendone una divisione di servizi consulenziali dedicati alle implementazioni di JBoss e capitalizzarne l’expertise all’interno del middleware Java della piattaforma Red Hat.

Si tratta di una mossa che conferma la road map annunciata dalla società nel febbraio scorso, durante l’evento JBoss World tenutosi ad Orlando in cui si sottolineava la volontà di diventare un fornitore di software focalizzato a supportare le imprese a utilizzare il codice opensource secondo una prospettiva di service-oriented architecture. La strategicità dell’acquisizione è chiara dando un’occhiata alla crescita che Amentra ha registrato negli ultimi tre anni: nella top list di Deloitte nel 2005 si posizionava al 465 posto mentre nel 2007 era salita al 299 con una crescita, rispetto al 2000, anno della sua nascita, del 518% e un fatturato passato dagli iniziali 3,4 milioni a 21 milioni di dollari. Specializzando il proprio core business nella consulenza alle aziende per progetti di modernizzazione e di implementazione in chiave Soa, l’azienda conta 140 dipendenti distribuiti su quattro sedi statunitensi: Washington, Philadelphia, Charlotte, Tampa e Richmond.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore