Amd a 65 nanometri

Enterprise
0 0 Non ci sono commenti

I nuovi Athlon 64 x2 saranno prodotti con la nuova tecnologia

Chip sempre più piccolo da Amd. Il costruttore di microprocessori ha annunciato che i suoi nuovi Athlon 64 x2 utilizzati soprattutto nei modelli desktop saranno costruiti con la tecnologia da 65 nanometri che rimpiazzerà quella attualmente usata da 90 nanometri. Questo cambiamento che richiede ingenti investimenti porta con sé numerosi vantaggi. In primo luogo la capacità che Amd ha dimostrato di arrivare prima di Intel su questa tecnologia, secondariamente il risparmio in termini di costi energetici che, passando dai 90 ai 65 nanometri, è di circa il 30%; terzo la possibilità di accrescere il volume di produzione, potendo stampare più chip su un’unica fetta di silicio; quarto i benefici a livello operativo dei singoli chip, che, risultando maggiormente densi, sono anche più efficienti.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore