Websense verifica anche la reputazione dei siti

Data storage
0 0 Non ci sono commenti

La nuova suite Security Suite 6.3.1 si occupa anche delle minacce
sconosciute

Websense ha dichiarato di aver apportato un’integrazione alla sua security suite per proteggere gli utenti anche dalle minacce sconosciute. Web Security Suite 6.3.1, nell’ambito della tecnologia proprietaria ThreatSeeker, utilizza un’intelligenza preventiva di classificazione che aiuterebbe ad estendere la protezione anche verso le minacce potenziali provenienti dal Web.

Il nuovo toolkit di Websense offre agli utenti un accesso al sistema di reputazione dei siti che, attraverso un criterio basato sulla tolleranza dei rischi, aiuta aziende e organizzazioni a gestire i livelli di sicurezza della Rete. Il portavoce aziendale ha sottolineato come oggi le minacce provenienti dal Web siano più veloci e più complesse che mai: con meno di 20 dollari, ad esempio, un novello hacker può acquistarsi il kit per sfruttare le vulnerabilità del software.

Nel 2006 la crescita dei siti contenenti minacce per la sicurezza è stata del 100% . L’ultima versione di WebSense Security protegge gli utenti dai siti che hanno un alta probabilità di contenere malicious content attraverso nuove categorie capaci di proteggere l’azienda da quei siti riconosciuti come potenzialmente pericolosi o a rischio come, ad esempio, quelli che ospitano spam o domain parking o i click fraudolenti utilizzati per generare redditi da attività pubblicitari da quelli invece non sospetti, con regimi di pubblicità nulli o scarsi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore