Un buon trimestre per il mercato dei server x86

Data storage
0 0 Non ci sono commenti

Il consuntivo di Gartner evidenzia una crescita delle vendite dell’8,7% in unità e del 2,6% in valore

Alla lettura degli ultimi risultati trimestrali rilevati dagli analisti di Gartner, il mercato dei server x86 è complessivamente in piena  crescita, anche se cambiamenti di gamma stanno frenando gli sviluppi nel mondo Unix.

Secondo i ricercatori, il terzo quarter 2007 è stato migliore del previsto, con una crescita dell’8,7% in unità (2,22 milioni di pezzi) e del 2,6% in valore (13,3 miliardi di dollari). Il settore si è comportato bene, insomma, nonostante la crisi finanziaria e la tendenza di fondo alla virtualizzazione. Tutto il mercato dei server è stato sostenuto dal comparto degli x86, nel quale hanno prevalso l’andamento dei mercati emergenti e una persistente domanda di capacità.

Tuttavia, non tutti i segmenti che lo compongono hanno avuto un andamento omogeneo. In effetti, le vendite di server Unix sono diminuite in volume del 6,4% in rapporto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Questi risultati poco positivi si spiegano in parte con un calo delle vendite dei sistemi di fascia più bassa, proprio a vantaggio di prodotti x86. Un altro fattore di influenza è la fase di transizione dei prodotti. Ibm ha visto scendere il proprio giro d’affari specifico del 12,9%, ma è in corso il passaggio di gamma verso i Power 6. Hp, invece, è in piena ascesa, perché la migrazione a Montecito si è compiuta. Sul fronte Unix, Sun guida la classifica, davanti a Ibm, Hp, Apple e Fujitsu Siemens.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore