Si accelera la standardizzazione dei server su architettura x64

Data storage
0 0 Non ci sono commenti

L’analisi dell’ultimo trimestre mostra un’evoluzione delineata dei data center e il successo crescente dei blade

Lo stesso mercato dei server, analizzato nell’andamento del terzo trimestre 2007, suscita divergenze nelle stime dei due principali istituti di ricerca mondiali, ovvero Idc e Gartner. Entrambe concordano su un valore totale di 13,1 miliardi di dollari, ma la prima registra una crescita in valore solo dello 0,5%, mentre la seconda parla più ottimisticamente di un’ascesa del 2,6%. Per quanto riguarda il numero di unità vendute, solo Gartner si avventura nel fornire una cifra, ovvero 2,2 milioni di pezzi, che equivale a una crescita del 2,6%. Idc non propone un numero assoluto, ma si sbilancia sull’incremento percentuale, stimato sul 6,3%, il che lascia pensare che le valutazioni comprendano una gamma di prodotti allargata sulla fascia bassa.

Le due società di analisi, comunque concordano su alcune tendenze generali. I server ad architettura x64, in particolare, guadagnano sempre più terreno rispetto alle altre piattaforme. Secondo Idc, le vendite hanno raggiunto il valore di 7,2 miliardi di dollari, per un totale di unità vendute pari a 1,9 milioni di esemplari (+ 7,8%). Questo contesto favorisce gli ambienti Windows e Linux. Secondo Gartner, il sistema operativo server di Microsoft ha ormai raggiunto il 40% in quote di mercato e genera un giro d’affari di 5,3 miliardi di dollari (+ 9,7%). Per Linux, il progresso è ancora più rapido (+ 10,7%), ma su un fatturato di solo 1,8 miliardi di dollari. A proposito dell’ambiente open source, va notato come i due analisti inciampino sui limiti del loro modello statistico, poiché a entrambi risulta difficile valutare il successo di un Os gratuito, quindi senza valore, ai loro occhi.

I server di formato blade stanno conoscendo una crescita significativa. Idc stima che il valore di vendite abbia passato il miliardo di dollari, con un aumento del 41,4% rispetto a un anno fa. I blade rappresentano oggi il 10% del totale dei server venduti, con Hp (42%) e Ibm (33%) a fare la parte del leone. Per converso, i System i e z di Big Blue non stanno attraversando un buon periodo. I modelli più grandi, in particolare, sono calati del 32%, ma secondo Ibm questo non dovrebbe avere troppe ripercussioni sui risultati trimestrali.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore