L’intelligent content security copre tutto il perimetro aziendale

Data storage
0 0 Non ci sono commenti

Websense aggiorna la propria Content Protection Suite alla versione 6.

Proteggere le aziende dalla fuga di informazioni e dalla perdita dei dati, sia a livello perimetrale che all’interno dell’azienda: è questo il profilo di Content Protection Suite, una piattaforma applicativa che Websense ha progettato per tutelare le aziende. La nuova versione, giunta alla 6.0, sfrutta le tecnologie incorporate grazie all’acquisizione di PortAuthority, società specializzata nella tecnologie di prevenzione dell’uso non autorizzato o sottrazione illecita di informazioni confidenziali.

La release 6.0, che sarà rilasciata in agosto, sfrutta il database contenuto nel sito di Websense e la tecnologia proprietaria ThreatSeeker, atta a scoprire e classificare i siti Web rischiosi in base a una valutazione della loro reputazione e a caratteristiche sospette, integrando nuove capacità di identificazione disegnate per potenziare i sistemi di rilevazione, consentendo a tutte le organizzazioni di creare e rafforzare le politiche di protezione dei dati anche personali. A detta del portavoce aziendale, la value proposition dell’upgrade sta in una vera e propria Web intelligence ad alta modularità che, tra l’altro, abilita il responsabile della sicurezza a fare per tempo le segnalazioni dovute al ramo aziendale coinvolto.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore