Kaspersky si espande verso la sicurezza aziendale

Data storage
0 0 Non ci sono commenti

Presentata un’offerta di filtering hosted, destinata a proteggere il traffico mail, l’accesso ai contenuti Web e l’instant messaging.

La sicurezza non si sottrae all’onda emergente del Web 2.0 e del software-as-a-service. Tutte le tecnologie destinate a rendere sicuri i sistemi informativi (antivirus, antispam, filtraggio dei contenuti e altro) possono ormai essere esternalizzati in una server room collocata presso un service provider.

Kaspersky Lab prova a cavalcare l’onda e propone l’offerta battezzata Khss (Kaspersky Hosted Security Service), destinata a rendere sicuro tutto il traffico in ingresso verso un’azienda. La logica prevede che tutti i dati che arrivano passino attraverso data center di filtraggio, in modo tale che la rete d’impresa li accolga solo una volta ripuliti del codice maligno.

La nuova offerta si compone di tre moduli: mailDefend per la protezione della posta da virus e spam; WebDefend per il filtraggio e la sicurezza dei contenuti Web e di tutto il traffico http; imDefend per la sicurezza dell’instant messaging. La loro combinazione, secondo il costruttore, dovrebbe permettere di proteggersi con ogni tipo di attacco proveniente da Internet. Occorrerà comunque mantenere un antivirus sulle postazioni client dei collaboratori, per contrastare tutte le infezioni da periferiche (chiavi Usb, Cd, Dvd, hard disk esterni o simili. La suite include strumenti di filtraggio dei contenuti, che permettono di bloccare la consultazione di pagine Web o il trasferimento di file giudicati non produttivi per l’impresa. Ma la vera novità è rappresentata da imDefend, che rende sicuro, senza bloccarlo, l’instant messaging.

Il prodotto, come detto, può essere fornito in hosting e in questo caso, per un’impresa da 25 persone, il costo annuo previsto è di circa 800 euro per utente per l’insieme dei tre servizi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore