I documenti di Xerox si autoproteggono

Data storage
0 0 Non ci sono commenti

Messa a punto una nuova tecnologia nei laboratori di ricerca di Palo Alto.

Non è la prima volta che i laboratori Xerox di Palo Alto danno mostra di originalità nel campo dell’innovazione tecnologica. Dopo aver creato lì le premesse per l’avvento dell’interfaccia grafica, oggi l’azienda si sta concentrando soprattutto sulla gestione documentale.

Xerox, in effetti, ha creato una tecnologia che consentirà a un documento di autoproteggersi automaticamente dopo essere stato digitalizzato. In altri termini, l’applicazione messa a punto nei laboratori di ricerca sarebbe capace di rilevare le zone che contengono informazioni sensibili in un documento, per poi criptarle e così proteggere il file non solo in lettura, ma anche in copia o quando viene trasferito.

Battezzata ?redazione intelligente?, questa tecnologia si basa più su strumenti di analisi che su una vera intelligenza per localizzare le zone sensibili. Per Xerox, questa soluzione dovrebbe trovare numerose applicazioni, soprattutto nei campi della sanità o dei servizi finanziari e amministrativi, dove i documenti confidenziali circolano frequentemente.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore