Hp mette l’Itanium 2.2 nei server Integrity

Data storage
0 0 Non ci sono commenti

La versione cosiddetta Montvale del processore cosviluppato dall’azienda di Palo Alto va ad aggiornare i sistemi di fascia alta.

La fedeltà di Hp ai processori Itanium non è in discussione. Secondo il costruttore, l’85% della produzione è a suo appannaggio e ora arriva l’annuncio dell’integrazione della versione Montvale dell’Itanium 2 nei propri server di fascia alta Integrity e Integrity NonStop.

I processori della serie 9100 dovrebbero funzionare senza intoppi sui sistemi dotati di chipset Arches, pur girando con la versione 3.1 di Hp-Ux, che è stata appena annunciata. I 9100 supportano anche la versione 8.4 di OpenVms, Windows Server 2003 e le distribuzioni Linux di Novell e Red Hat.

Il chipset Arches si trova sia nei server entry-level rx2660, rx3600 e rx6600, in quelli intermedi rx7640 e rx8640, così come nei Superdome di fascia alta e nei blade Bl860c. E’ tuttavia sugli Integrity NonStop, che erano rimasti alla prima generazione degli Itanium, che i nuovi processori dual core 9100 avranno maggiore influenza.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore