Gli ultimi ProLiant 100 puntano sulle alte prestazioni

Data storage
0 0 Non ci sono commenti

Hp arricchisce la famiglia con quattro nuovi server appositamente studiati per il mercato delle piccole e medie imprese

Hp rinforza le linee produttive relative alla motorizzazione delle Pmi triangolando business continuity, sicurezza ed efficienza per caratterizzare i riferimenti tecnologici dei nuovi modelli ProLiant.

Hp ProLiant Dl180 G5, per esempio, è un server compatto della serie 2u biprocessore, equipaggiato con quad-core Intel e tre slot Pci-E con alimentatore ridondato opzionale, che può montare fino a 12 drive e che offre 9 Tb di storage. Hp ProLiant Dl185 G5 si presenta con lo stesso design compatto ma ha connotati che ne fanno la soluzione ideale per elaborazioni ad alte prestazioni e che lo rendono particolarmente indicato per supportare posta elettronica e messaging, video o giochi on line. Oltre a montare fino a 14 dischi a caldo presenta una capacità di archiviazione d, 10,5Tb, dual network interface cards (Nics), tre slot Pci-Express e alimentatore ridondato opzionale. Hp ProLiant Dl165 G5 è il server per applicazioni di più ampia portata, con quattro dischi rigidi da 3,5 pollici. Più piccola, la versione ProLiant Dl160 G5 è già disponibile, così come il modello Dl 185 G5; entrambi sono progettati per le piccole e medie imprese che hanno necessità di alte performance ma che hanno spazi ridotti, ecco perché sono disponibili nel formato 1u.

Come tutte le varianti della linea ProLiant 100, anche I nuovi modelli integrano le nuove caratteristiche dell’evoluzione che la società di Palo Alto ha apportato ai processori di management Hp Lights-Out 100: supporto virtuale Dvd-Rom che consente alle aziende di accedere ai Dvd-Rom da remoto e un supporto media virtuale Usb 2.0, che consente il trasferimento dei dati da remoto.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore