Emc potrebbe acquisire Iomega

Data storage
0 0 Non ci sono commenti

Rifiutata una prima proposta d’acquisto, il big dello storage ne ha presentata una seconda, giudicata più interessante

Emc ha addolcito la propria proposta ostile di acquisizione di Iomega, ottenendo una risposta possibilista da parte dell’azienda, contemporaneamente impegnata a espandersi sul fronte cinese. Una settimana fa, era stata respinta un’offerta pari a 3,25 dollari per azione, mentre quella appena presentata rilancia a 3,75 dollari per azione. Poiché Iomega ha sul mercato circa 54,8 milioni di azioni, l’offerta assume un valore complessivo di 205,5 milioni di dollari.

Il consiglio di amministrazione di Iomega ha definito “ragionevolmente superiore”, la nuova proposta ricevuta. La definizione va collocata in un contesto che vede l’azienda impegnata a propria volta nell’acquisizione di ExcelStor dalla cinese Great Wall Technology. In base all’accordo, Iomega emetterà 84 milioni di nuove azioni, offerta in cambio di quelle ExcelStor, un produttore di computer e strumenti di comunicazione.

Non ci sono commenti ufficiali da parte degli interessati, ma un portavoce di Emc ha fatto sapere che l’offerta della propria azienda è giudicata adeguata per il tipo di realtà che sarebbe acquisita ed è impegnata soprattutto sul fronte consumer e delle piccole aziende. La mossa è il naturale proseguimento di una strategia di acquisizioni, che ha portato, negli ultimi tempi, alle integrazioni di Pi e Berkeley Data Systems.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore